Truffe In Rete

Segnalazione casi di truffe on line

Attenzione alle finte multe che arrivano via e-mail: nascondono pericolosi virus sottoforma di allegati

Una e-mail, molto simile a quelle che girano saltuariamente da un po’ di tempo a questa parte, sta arrivando nelle caselle di posta elettronica degli italiani. Si tratta dell’ennesima falsa-comunicazione che, realizzata in maniera quasi perfetta, induce il malcapitato utente a credervi e a cadere nel tranello con conseguenze poco piacevoli.

L’email incriminata, proveniente da un’ipotetico “Ufficio Sanzioni CS”, recita:

“La presente per notificarle la sanzione applicata per “divieto di sosta” in data 02 Aprile 2008. Articolo contestato n° 141 E’ obbligo del conducente regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo alle caratteristiche, allo stato ed al carico del veicolo stesso, alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione. In allegato : – Documentazione verbalizzata. – Immagini di ripresa del veicolo. – Documentazione di contestazione. – Conteggio punti patente. Siete pregati di prendere visione di quanto in allegato ed agire di conseguenza entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente.

Qualora volesse opporsi a tale sanzione in allegato trova il modulo riferito alla sentenza di cassazione del 20 Luglio 2001 NR 9909 la quale sminuisce la presunzione di veridicità dei fatti attestati come avvenuti in assenza di verbalizzanti ( immagine ripresa con mezzi digitali ( autovelox ). Seguirà raccomandata al suo indirizzo.”

In parole molto semplici la comunicazione vuole indurre il malcapitato utente a leggere, o meglio, ad aprire il prima possibile gli allegati contenuti nell’e-mail. Gli allegati si presentano “casualmente” sotto forma di eseguibili (.exe) e che eseguibili! Si tratta (in questo caso) di un trojan (malware non virale) il cui scopo è quello di compromettere il PC dell’utente caduto nel tranello apportando le seguenti modifiche: – cambiamento della pagina iniziale di Internet Explorer con una pagina erotico-pornografica chiamata katasearch.com e visione di un sito dal nome koolynoody (che letto in inglese ha un vero e proprio significato in italiano…il lettore può immaginare…) – modifica del Registro del sistema operativo Windows in modo tale che ad ogni avvio del PC questo rimanga compromesso facendo si che ulteriori malware vengano scaricati (ad insaputa dell’utente) e installati sul sistema.

Fonte: http://www.ilsecoloxix.it

Annunci

20 maggio 2008 - Posted by | truffe, virus | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: