Truffe In Rete

Segnalazione casi di truffe on line

Aste al Ribasso: truffa o no? Ecco la verità

La novità dell’anno si chiama “Asta al ribasso online” dove vince chi fa l’offerta più bassa, a patto che sia l’unica, cioè che non vi sia un altro che abbia fatto la stessa offerta!

Un meccanismo apparentemente tranquillo che però nasconde delle insidie che cercheremo di spiegare in queste poche righe.

Riportiamo di seguito un articolo tratto dalla rivista online http://www.sismi.info che parla proprio di questo fenomento e di seguito altri articoli molto interessanti sull’argomento.

“Proprio come in qualsiasi altro Casino, la regola che non cambia è: il banco vince sempre! In questo caso però la formula studiata per farvi perdere soldi è più sottile. Le aste al ribasso funzionano così: un oggetto viene messo all’asta. Tutti fanno la loro puntata. Chi fa la puntata più bassa fra tutti vince. Ovviamente non basta puntare 0,01 centesimi di euro perché non ci deve esser nessuno che ha fatto la tua stessa proposta. Quindi se in 50 fanno una puntata da 0.01 centesimi e uno solo da 0.02 ecco che vince questo ultimo. La casa d’aste ci guadagna 2 volte in tutta questa formula. Serve una quota minima tutte le volte per fare l’offerta e scoprire sé la più bassa. Generalmente si parla di uno o due euro. Ovviamente se qualcuno però fa la vostra medesima puntata o ne avete fatta una uguale a qualcun altro allora dovrete rifare tutto da capo. Alla fine chi si aggiudica il premio deve pagare giustamente la quota indicata durante la fase d’asta.

Il nocciolo di tutta questa fase sono i giocatori, quelli forti hanno fatto 2 conti e dicono: quell’oggetto messo all’asta costa mille euro…? Bene… io faccio un centinaio di puntate in modo da avere un numero più alto di probabilità di aver fatto la puntata più bassa, anche se spendo 200 o 300 euro compro un oggetto che ne costa mille. Ed è qui che la casa d’aste ci guadagna. Tra gli utenti occasionali e quelli fissi che giocano tanto e “forte” riescono non solo a pagare l’oggetto ma a guadagnarci sopra.

E’ il sistema stesso che permette una percentuale talmente bassa di vincita per utenti occasionali che rischi solamente di far aumentare le casse della casa d’aste. Nulla di più. Il sistema comunque è valido e riconosciuto anche dallo stato (purtroppo n.d.r).

Alcune di questi siti “al ribasso” sono falliti, come mai? Semplice. Se ci sono un numero esiguo di utenti, molte case d’asta non riescono a pareggiare i conti fallendo e finendo inglobate in altre più grosse. Il trucco di rimanere a galla è quello di avere molti utenti, anche che puntano poco, e premi allentati come gadgets all’ultima moda che invogliano a tentare.”

Fonte: http://www.sismi.info

Consigliamo anche un interessantissimo articolo di Petro Tofy in cui l’autore racconta con dovizia di particolari e abbondanza di documentazione la propria esperienza ed alla fine dice:

Purtroppo si signori, la verità è che esistono giocatori “professionisti” su siti come BidPlaza che – matematicamente – escludono quasi interamente i giocatori occasionali dalla possibilità di vincere…. (e chi ci dice che questi ‘giocatori professionisti’ non siano in realtà al soldo degli stessi siti di aste on line ? n.d.r.)

… e ancora …

Spero che questa mia esperienza sia di aiuto per molte persone e possa evitare unitili sprechi di soldi per ingrassare una delle idee più truffaldine e geniali dell’anno: le aste al ribasso.

Infine, per concludere, alcuni sostengono che le aste al ribasso non sono una truffa nel momento stesso in cui non lo è il gioco d’azzardo.

Ma questi articoli dimostrano che non è così perchè quando si gioca alla roulette siamo noi contro la ‘sorte’ mentre qui invece la sorte può essere facilmente condizionata da altri e tutto in modo perfettamente “legale”….

Meditate gente …. meditate!

Annunci

14 settembre 2008 - Posted by | truffe | ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: